Cavaliere marzo 2013 - Pesca Ambiente Molise

Un mondo a parte...
Vai ai contenuti

Menu principale:

Tutela Ambiente

Costernazione, incredulità, sbigottimento, delusione, rabbia. Lo scemare delle piene di marzo 2013 ha portato alla luce un disastro senza eguali, il fiume pieno di rifiuti di ogni genere, scenario apocalittico di una riserva fino a pochi mesi  fa di sicura eccellenza nazionale. Non è possibile capire cosa ha causato questo scempio se non in termini generici la stupidità dell’uomo. Rammarico per il tanto lavoro svolto a tutela dell’ecosistema Cavaliere. Risulta ovvio e conseguente la denuncia alle forze dell’ordine per l’accertamento delle responsabilità e la divulgazione a tutti i livelli di media di un attentato ambientale. Ci sentiamo in dovere di scusarci con tutte le persone che sposando il progetto hanno aderito alle iniziative associandosi così come ci sentiamo in dovere di assicurare tutti che non lasceremo nulla di intentato e che anzi profonderemo ancora più vigore nella tutela del fiume Cavaliere, onoreremo il suo nome combattendo tutte le battaglie necessarie, non sarà una sconfitta che inficerà la vittoria.
L’associazione PAM si sta già impegnando presso le istituzioni affinché sia restituita dignità alla riserva  e siano trovati strumenti, mezzi e risorse per garantire finalmente tutela  a questo tratto di fiume.  
Vi aggiorneremo sulle iniziative e sullo stato delle indagini.
Leggiamo inoltre su una testata giornalistica locale che il disastro riguarda anche un affluente del Cavaliere
http://ilnuovomolise.it/45769/isernia-storia-del-sordo-da-fiume-a-discarica
Firmato il Presidente ed i soci dell’ASD PAM


Pesca Ambiente Molise

Torna ai contenuti | Torna al menu